INSETTI STRISCIANTI

TRIBOLIUM DELLE FARINE

(Tribolium Confusum)

Il Tribolium Confusum, detto anche il Tribolio confuso delle farine, è un insetto appartenente all’ordine dei coleotteri, alla famiglia Tenebrionidae e al genere Tribolium.

Qual è il suo aspetto fisico?

Gli esemplari adulti del tribolio confuso delle farine, hanno dimensioni molto piccole, comprese tra i 3 ed i 4 mm, e sono di colore rossastro. Le loro antenne sono composte da 10 segmenti dei quali gli ultimi una clava. Il tribolium confusum, è inoltre un buon volatore. Le uova di questo insetto sono microscopiche e spesso incolore. Le larve sono anche esse piccolissime e di colore giallo. Hanno sei gambe e due sporgenze all’estremità del corpo.
A differenza di altri insetti delle derrate, i Triboli hanno vita longeva, infatti l’adulto di questo animale infestante vive anche tre anni. Si nutrono dello stesso substrato alimentare su cui si sviluppano le larve e riescono a sopravvivere anche solo cibandosi di muffe. Ogni femmina depone in media 300-500 uova (1-15 al giorno) sugli alimenti attaccati. In condizioni di temperatura e umidità ideali il ciclo di sviluppo del Tribolium Confusum viene completato in 25-27 giorni. Sono ottimi camminatori e prediligono muoversi con le zampe, tuttavia quando le temperature risultano elevate, tendono a spostarsi in volo.

Le abitudini alimentari dei Tribolio?

Il Tribolio delle farine si nutre soprattutto di prodotti naturali, come cereali e farina, da cui tra l’altro prende il nome; altre preferenza sono cereali per la colazione, crackers, riso, frutta secca, spezie, mais e altro ancora..
Gli adulti e le larve polverizzano il cibo prima di mangiarlo.

Che danni provoca?

La farina infestata si riconosce dall’odore pungente. L’insetto viene localizzato immerso nei prodotti o sulla superficie e viene considerato la peggiore peste per la farina. Il Tribolio non causa danni a strutture o mobili, non porta malattie e non attacca gli esseri umani.

Come prevenire?

Il miglior metodo per evitare un’ infestazione di coleotteri all’interno di prodotti alimentari è quello di mantenere costante una pulizia impeccabile; gli scaffali e le credenze dovrebbero essere periodicamente controllati e puliti.  Se si localizza un pacco infestato va buttato immediatamente. Nelle aree infestate vengono utilizzati ed emessi gli appositi pesticidi, naturali o chimici; si consiglia di far effettuare questo genere di interventi a dei disinfestatori esperti e professionisti come i tecnici di Me.di.Rat.

Noi di Me.di.Rat offriamo a Palermo ed in tutta la provincia un servizio professionale di disinfestazione da triboli, scarafaggi, blatte, blatelle, mangiapane e tutti gli animali infestanti che possono nuocere alla salute, a Palermo e non solo.
CONTATTACI!