formica argentina

Formica argentina

Iridomyrmex humilis

Come per altre specie anche per le formiche possiamo distinguere diverse famiglie ognuna delle quali con diverse peculiarità.
Purché spesso fastidiose perché si insidiano  in ogni anfratto della nostra casa alla ricerca spasmodica di cibo da stipare per i mesi freddi, ci soffermeremo nell'analizzare una specie in particolare, particolarmente dannosa e potenzialmente pericolosa, stiamo parlando della formica argentina (Iridomyrmex humilis).

La formica argentina è una specie cosmopolita. Facilmente riconoscibile, ha testa e addome giallo scuro o bruno e zampe molto lunghe. Oltre a essere molto attiva, è aggressiva, veloce e in grado di sopprimere in breve tutte le altre formiche, persino le termiti.
Suo tratto peculiare è la presenza di una ghiandola che emette una sostanza chiamata iridomirmecina, con azione insetticida e antibiotica. I nidi della formica argentina contengono un grandissimo numero di individui, con tantissime regine; diverse colonie possono muoversi insieme attaccando gli altri formicai armate di coraggio e ostinazione.

Come per tutte le specie introdotte dall'uomo in contesti diversi da quello natio la formica argentina è presente anche a Palermo ed in tutta la Sicilia, ed è riuscita ad ad affermarsi facilmente al nostro clima.

La formica argentina è caratterizzata oltre che dal grande numero anche da una grande dinamicità, aggressività e direi da un carattere ostinato. Può sembrare starno parlare di "carattere" di una formica, ma è così, ci sono formiche timide e paurose sempre pronte a darsi alla fuga, formiche agressive sempre pronte ad "alzare le mani (cioè le zampe)" , formiche coraggiose che non scappano nemmeno di fronte all'animale più grosso o al fuoco.
La formica argentina ha un carattere coraggioso, aggressivo ed ostinato, tanto da meravigliare anche i mirmecologi più esperti.

La forza della formica argentina è la forza del numero.
I nidi della formica argentina sono poliginici cioè contengono un grande numero di regine, e non è difficile vederne qualcuna correre tra le colonne delle operaie. Quando il numero di formiche in un nido è eccessivo la colonia si divide per gemmazione, una regina seguita da un gran numero di operaie si allontana e va a fondare un nido più lontano, per cui i nidi di Linepithema vicini non combattono tra di loro, anzi collaborano, attaccano insieme e si dividono la preda. Spesso un grande numero di colonie si muovono e attaccano insieme mettendo in campo anche più di un milione di formiche! Per questo è difficile che altri formicai di specie diversa possano resistere ad un attacco delle formiche argentine coalizzate con loro, studi recenti hanno dimostrato che spesso nella lotta uno contro a uno la formica argentina soccombe, ma nella lotta colonia contro colonia è sempre vincente perché riesce a reclutare rapidamente un gran numero di operaie combattenti.

La formica argentina è in grado di distrugge sostanze commestibili di ogni tipo, frequenta materiali in decomposizione e quindi può diffondere germi patogeni; dà protezione a insetti dannosi, quali gli afidi, per suggere il liquido zuccherino da essi secreto, spesso soppiantando i nemici naturali degli afidi stessi come ad esempio le coccinelle ed i coleotteri in genere.
Nel video che ti proponiamo si può apprezzare come le formiche proteggano in modo combattivo gli afidi, molto dannosi per le piantaggioni di ogni tipo, dal loro predatore naturale ovvero le coccinelle.

Oggi a Palermo come nel resto della Sicilia le richieste di intervento per disinfestazioni da formiche ed in particolare da formiche argentine sono in netta crescita, forse per la tendenza del nostro territorio siciliano ad assumere sempre di più un clima tropicale.
Me.Di.Rat offre oggi a Palermo un servizio professionale di disinfestazione da formiche e formiche argentine a Palermo ed in tutta la Sicilia.
Contattaci subito